Teoria di funzionamento - Raffreddamento evaporativo

raffreddatori evaporativi La torre a circuito chiuso, per lo smaltimento del calore, sfrutta lo stesso principio fisico della torre di raffreddamento a circuito aperto: l’evaporazione forzata di una minima quantità d’acqua provoca un abbassamento della temperatura della massa d’acqua principale.

Il fluido da raffreddare è introdotto nel collettore superiore di una batteria di tubi sulla quale viene spruzzata continuamente acqua ricircolata dal piccolo circuito di raffreddamento evaporativo, premontato sull’apparecchio.

L’evaporazione di una parte dell’acqua in ricircolo asporta il calore da smaltire tramite la superficie di scambio della batteria.

La resa di una torre a circuito chiuso dipende dalla temperatura ambiente a bulbo umido.

1 risultati trovati (15 per pagina - 1 in totale)

Ordina risultati per:

MCC  TORRI EVAPORATIVE A CIRCUITO CHIUSO DA 80 KW A 1,7 MW

MCC TORRI EVAPORATIVE A CIRCUITO CHIUSO DA 80 KW A 1,7 MW

Codice articolo:
3.MCC
MITA
Unità di misura:
PZ

Raffreddatore a circuito chiuso - MCC Il raffreddatore a circuito chiuso (serie MCC) viene proposto negli impianti dove la qualità del fluido da [...]

1 risultati trovati (15 per pagina - 1 in totale)

Cookie policy
^